Monthly Archives: Aprile 2012

Sequestro nave “Enrico Ievoli”, finalmente tutti liberi

Category : Uncategorized

E’ con enorme gioia e sollievo che la redazione di Torre Faro Blog comunica l’avvenuta liberazione dei marinai della Enrico Ievoli – tra i quali il nostro Valentino Longo – tenuti in ostaggio dai pirati somali sin dal 27 dicembre del 2011, allorquando i novelli bucanieri avevano sequestrato il mercantile napoletano. Ad annunciarlo sono stati i familiari del Longo i quali, dopo lunghi mesi di angoscia e di attesa, hanno ricevuto, nelle prime ore del mattino, la lieta notizia dai dirigenti della Farnesina. Il mercantile, scortato da una nave militare italiana, si stà dirigendo verso le acque del mar Rosso per poi, attraverso il canale di Suez, entrare in quelle del Mediterraneo e così giungere in Italia. 
La redazione del blog, nell’elogiare l’operato dell’armatore Marnavi e delle istituzioni per la rapidità ed il riserbo con cui hanno portato a compimento la trattativa per il rilascio dei marinai sequestrati, augura agli stessi ed alle loro famiglie, in particolare a quella di Valentino Longo, un sollecito ricongiungimento.      
Il mercantile sequestrato “Enrico Ievoli”

Ridateci i cannoni di “Garibaldi”

Category : Uncategorized

Recentemente a Messina si è fatto un gran parlare sul recupero dei cannoni seminterrati di fronte al Lanternino posto a guardia della spiaggia di Torre Faro che certi risorgimentalisti obsoleti vorrebbero,  addirittura, far risalire all’epoca garibaldina. Ebbene, il restauro sembra sia stato fatto, tant’è vero che recentemente sarebbero stati esposti, in occasione della Notte della Cultura di Messina, all’interno dell’omonimo Palazzo, ma dei cannoni non se ne vede più neanche l’ombra. Dove sono andati a finire? Non è il caso che ritornino al loro posto?

   

Arrivano le elezioni e si sente

Category : Uncategorized

Chissà per quale motivo in quest’ultimo mese Torre Faro è stato al centro di un acceso dibattito. I nostri amministratori, tutto ad un tratto, sono diventati più propositivi che mai, vogliono fare questo, vogliono fare quest’altro, vengono a fare sopralluoghi sul territorio, tirano fuori vecchi progetti per lo sviluppo economico e turistico del nostro territorio. Non è che per caso è il solito specchietto per le allodole, in vista delle future elezioni? Non è che per caso siamo già in campagna elettorale?

L’ennesima notizia “bomba” su Capo Peloro

Category : Uncategorized

Fra le tante notizie che girano in questi giorni sullo sviluppo economico e turistico del nostro villaggio,  ve ne è una che spicca in modo particolare ed è quella che l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Messina avrebbe dato mandato ai vincitori del concorso internazionale di idee, bandito da Palazzo Zanca nel dicembre del 1998, di redigere il progetto preliminare per il consolidamento e la messa in sicurezza della struttura che sta alla base del Pilone. Quanto sopra agevolerebbe la realizzazione di una piattaforma-belvedere sulla quale sarebbero ospitati un ristorante ed alcuni piccoli esercizi commerciali, oltre che la realizzazione di alcuni ascensori panoramici che consentirebbero la visualizzazione della dorsale dei Peloritani da un’altezza di 224 metri. A corollario di questa notizia vi sarebbe anche quella relativa al parcheggio di via Pozzo Giudeo ed al completamento dei lavori all’interno dell’Istituto Marino 
E’ ovvio che tali opere, se realizzate, sarebbero un’attrazione turistica di livello mondiale, che non avrebbe nulla da invidiare a quelle esistenti nelle capitali europee e non solo, ma non può farsi a meno di ricordare che nel nostro villaggio mancano quelle opere di base che consentirebbero in modo più agevole la visita a questi luoghi. Questa non vuole essere una critica, ma un modo per esortare i nostri amministratori a realizzare e/o progettare anche queste ultime e necessarie opere.

Progetto piattaforma base del Pilone

Categorie