A Torre Faro, parcheggio alle Torri Morandi si, ZTL ed isola pedonale mai

A Torre Faro, parcheggio alle Torri Morandi si, ZTL ed isola pedonale mai

Category : Uncategorized

Come qualcuno professa, con l’apertura del parcheggio alle Torri Morandi, l’obiettivo sarebbe quello di evitare il caos estivo, ma in realtà siamo ancora a metà dell’opera. Vero è che si dovrebbe pagare solo 2 euro al giorno, comprensivi dell’utilizzo della navetta che circumnavigherà il borgo, almeno nei suoi punti nevralgici, vero è che per tutti i posteggi previsti lungo la via Lanterna e la via Fortino si dovrebbe pagare 2 euro l’ora, salvi i pass gratuiti dei residenti, ma altrettanto vero è che non vi sarà nè un’isola pedonale nè una zona a traffico limitato, le uniche soluzioni che, veramente, avrebbero permesso all’amministrazione comunale di risolvere l’annosa problematica del caos estivo a Torre Faro.
La soluzione prospettata dall’amministrazione sembra volta, più che a risolvere il problema del traffico veicolare, particolarmente convulso nel perido estivo, a cercare di dare il contentino alla popolazione residente, che da anni lamenta una situazione divenuta, oramai, insostenibile. Paradossalmente, il suddetto espediente, con la giusta chiusura delle aree, oggi, destinate a parcheggio (ex area seaflight, pilone e lanternino), non farà altro che peggiorare la situazione, in quanto, ancor più di prima, si vedranno indomiti automobilisti girare attorno al nuovo improbabile percorso – si dice sarà invertito l’attuale senso di marcia – alla ricerca spasmodica di un posteggio anche a pagamento. E che dire, poi, di quest’ultima trovata proposta a peso d’oro (2 euro l’ora) dalla rampante amministrazione, al solo scopo di indurre gli spazientiti automobilisti a trovare miglior sorte nel mega parcheggio delle Torri Morandi.
Ma poi, chi pagherà i parcheggi a quel prezzo e le conseguenti multe, se il sistema che verrà adottato sarà quello del centro città? Ed infine, che situazione troveremo nelle vie secondarie del paese dove, magari, gli imperterriti automobilisti cercheranno di trovare rifugio solo per la soddisfazione di non pagare il costo, orario o giornaliero che sia, del posteggio e, perchè no, per avere il proprio mezzo sempre a portata di mano?
Ma che fine faranno i residenti, soprattutto quelli laboriosi, che da tempo hanno smesso di godere delle bellezze naturali che offre il borgo, soprattutto durante il periodo estivo? Ma perchè è così difficile istituire la ZTL e l’isola pedonale a Torre Faro? Ma veramente ci devono pensare zio Mimmo, cumpari Stellario, nonno Turi ed il dott. Azzeccagarbugli?
Vero è che chi comincia è a metà dell’opera, ma altrettanto vero è che chi lascia l’opera a metà rischia di non completarla, mai?         

Torri Morandi (via Pozzo Giudeo)

1 Comment

Anonimo

Luglio 8, 2015 at 8:25 am

L'iniziativa è giusta, la domanda che sorge spontanea è se ci saranno i controlli relativi al pagamento del gratta e sosta, delle macchine parcheggiate in doppia fila e di fronte a passo carrabile. Chi dei controllori di questa città sarà disposto a lavorare sotto il sole cocente, per fare multe che in un modo o in un altro verranno contestate? Gli abitanti di Torre Faro troveranno mai un parcheggio? La risposta è semplice: NO! Perchè il messinese è una razza a parte; il messinese preferisce parcheggiare a 10 metri da dove va col rischio di prendere una multa, piuttosto che seguire le regole. Due euro un prezzo alto per il parcheggio? Allora penso che a Taormina l'affluenza del turismo balneare, e non, sarebbe diventata nulla se si parla di prezzo di parcheggio. Per quanto riguarda le Torri Morandi non sono d'accordo: invece che smistare il traffico in più zone, lo si concentrerà in una zona piccola, stretta e di comune passaggio per gli abitanti. Purtroppo a Messina si dà importanza alle piccole cose e quando non ci si trova nell'occhio del ciclone molte cose non si riescono a capire, anche se se pensa di poter sapere tutto a riguardo. Un'altra cosa che mi ha lasciato basito è stata la firma di Accorinti sull'ordinanza dei lidi, che ricordiamo PER LEGGE potrebbero essere aperti solo dalle 7 di mattina alle 7 di sera(ora più ora meno). Questa firma prevede che i lidi possano fare baccano fino alle 4 di mattina senza problemi. Personalmente ho visto gente che esce dai lidi quando torno a casa in tarda serata chiaramente sotto effetto di sostanze stupefacenti. Controlli 0. Ho ricevuto danni arrecati ai miei mezzi di trasporto, ma tanto la zona è bella possiamo permettere a tutti di fare quello che vogliono. Ciò che manca è la serietà in una città dove si pensa solo ed esclusivamente allo sballo, alla birretta e alla serata al lido invece di ragionare e per prima cosa pensare che arrecare danno agli abitanti di una zona è sbagliato. Se aumentasse il senso civile potrebbero diminuire i controlli, ma se i controlli non ci sono e il senso civile dei messinesi è pari a 0, perchè non controllare fino a trovare il pelo nell'uovo?Perchè non vedere quanta droga circola nelle serate? Perchè non controllare la gente che parcheggia in posti riservati?Perchè non controllare le macchine in senso vietato puntualmente presenti in via Fortino? Perchè non fare controlli sullo stato di ebbrezza?Cerchiamo di adeguarci alla società in cui viviamo e smettiamola di dire che tutto va bene. Io chiederei ai ragazzini che vanno a stonarsi nei lidi la sera cosa farebbero se la mattina appena svegli andassero a prendere il loro motorino sotto casa e lo trovassero con pezzi mancanti e graffiato come è successo a me e ad altre persone?Proviamo ad aumentare il senso civile della gente, ma se il cane non viene sgridato quando fa un capriccio, come si fa a farlo comportare bene? A voi le risposte.

Leave a Reply

Categorie