Author Archives: Torre Faro Blog

Torre Faro Blog – Speciale Post 2014

Category : Uncategorized

Invito alla lettura del libro di Piero Alessi “La pelle del serpente all’ombra del Pilone”
– Il nuovo libro di Piero Alessi, omaggio a Torre Faro
– A Torre Faro condotte fognarie al collasso
– Dissuasori anti strascico e reef di ripopolamento a Capo Peloro
– Il rapporto di Legambiente sulla vivibilità ambientale, colloca Messina in fondo alla classifica dei capoluoghi di provincia
– Invito a postare su Torre Faro Blog
– Lamentarsi, a volte, produce i suoi effetti
– Pesca di frodo a Torre Faro ed “immobilismo” dell’amministrazione
– Diventa anche tu cittadino attivo
– A Torre Faro processione tra rifiuti ed indignazione
– A Torre Faro festeggiamenti in onore della Madonna delle Lettera
– Ancora un ordigno bellico ritrovato a Torre Faro
– Ecco i risultati della sospensione del servizio di raccolta rifiuti a Torre Faro
– Torre Faro, come al solito, nel caos
– Messina ed il piano di riequlibrio economico-finanziario
– Emergenza ebola, accoglienza migranti e conseguenti precauzioni
– Il decentramento a Messina e l’attuale ruolo dei consigli di quartiere
– Immigrati mantenuti e senza nessuna prospettiva. Perchè non utilizzarli?
– Riprende vita il progetto del “parcheggio a raso” alle Torri Morandi di Torre Faro
– Prove d’incendio e di viabilità a Torre Faro
– Torre Faro ed il paese che vorremmo
– Elezioni Europee 2014 – Impressioni di gente di strada
– A Torre Faro per gli anziani “zero” impegno sociale
– A Torre Faro in via Canalone liquami a cascata
– Torre Faro una discarica a cielo aperto
– L’evasione fiscale e l’annullamento del sistema che la sostiene
– Diventa anche tu cittadino attivo
– Tanto per non dimenticare il “non senso civico”
– Perchè Torre Faro e non Cariddi?
– “Fiscal Compact” in pillole – attuali svantaggi per l’Italia
– Invito a postare su Torre Faro Blog
– Matteo Renzi, incosciente, coraggioso od “altro”?
– Istituzione Cantieri di Servizi – Presentazione domande entro il 13 marzo 2014
– Bonus socio-sanitario: presentazione delle domande entro il 28 Febbraio 2014
– Non è la prima volta, ma forse è anche colpa della crisi
– Lavori di pulizia e scerbatura “inutili” sulla via Consolare Pompea
– Come usufruire di uno sconto del 30% sulla TARES
– A Torre Faro indignarsi non basta più
– Torre Faro, riqualificazione ed isola pedonale dimenticate


Invito alla lettura del libro di Piero Alessi “La pelle del serpente all’ombra del Pilone”

Category : Uncategorized

Non si direbbe proprio di un autore alla prima esperienza letteraria.
Il libro e’ ben fatto, ricco di particolari, al punto da fare sembrare la vicenda vissuta in prima persona dallo stesso lettore.
La dovizia di particolari appare ancor più’ evidente nella descrizione dei piatti della cucina tradizionale messinese che, pur nella loro semplicità’, appaiono squisitamente maestosi. Gli intrighi e gli intrecci dell’intensa, anche se breve, vicenda in cui si è trovato incolpevolmente coinvolto Totò Spataro sono ben congegnati, a tal punto da impedire un facile distacco dalla lettura.
Il coinvolgimento e’ tale da rendere il lettore “avido di lettura” ed impaziente di scoprire il finale che, inaspettatamente, si rivelerà a doppio effetto. Al solito finale del “vissero felici e contenti”, a prima vista l’unico possibile, infatti, si sostituisce un finale “amaro” per il protagonista, disposto per amore e/o per passione a cambiare “pelle”, ma, appena sveglio, catapultato in quella realtà’ misogina ed individualista che lui stesso aveva, con fermezza, sostenuto e vissuto fino a quel momento.
Il finale, insomma, è la metafora della vita dell’uomo che crede di non potere o non volere mai cambiare, ma quando lo fa si rende conto che, pur volendo, non potrà mai più ritornare indietro.

Il nuovo libro di Piero Alessi, omaggio a Torre Faro

Category : Uncategorized

LA PELLE DEL SERPENTE ALL’OMBRA DEL PILONE” DI PIERO ALESSI

E’ con enorme piacere che la redazione di Torre Faro Blog annuncia l’uscita del nuovo libro di Piero Alessi “La pelle del serpente all’ombra del Pilone”. Con questa opera l’autore ha voluto omaggiare Torre Faro, la terra che ha dato i natali ai suoi genitori e dove ogni anno trascorre le sue vacanze estive. Piero Alessi, che a Torre Faro ha ancora i suoi parenti più stretti e che considera l’antico borgo marinaro come la sua “terra d’origine”, tanto da definirsi un “faroto nato altrove per sbaglio”, vive e lavora a Civitavecchia ed è alla sua prima esperienza letteraria.

La vicenda raccontata nell’opera si svolge prevalentemente a Messina e provincia (in particolare a Torre Faro). Totò Spataro, il protagonista, è un singolare tipo di investigatore che conduce una vita all’insegna di un individualismo esasperato, tanto da sostenere che “ciascuno dovrebbe farsi i fatti propri”. Totò è, inoltre, un vero campionario di fobie e manifestazioni psicosomatiche di varia natura, oltre che misogino e tendenzialmente asociale. Tuttavia, pur non avendo alcuna voglia di investigare, Totò viene tirato a forza dentro l’indagine, contribuendo a risolvere un delitto particolarmente cruento. L’intreccio un po’ noir è anche occasione per riflessioni sulla vita e sull’amore. Il titolo si riferisce in modo esplicito alle circostanze che spingeranno il protagonista, contro la sua volontà, ad abbandonare consolidate e rassicuranti abitudini.

Da qualche giorno il libro è disponibile e si può ordinare nelle librerie. In versione e-book si può scaricare gratuitamente da Youcanprint o da tutti i pricipali book-store tra cui Amazon, Feltrinelli, IBS.it e InMondadori ecc.


A Torre Faro condotte fognarie al collasso

Category : Uncategorized

Problemi alla rete fognaria di Torre Faro si sono verificati anche in quest’ultima settimana, allorquando numerose richieste di intervento sono giunte all’ufficio comunale competente che, in alcuni casi, non è riuscito a risolvere la sgradevole bega. Anche questa è un’ulteriore ed annosa problematica che, negli ultimi anni, ha tormentato gli abitanti di Torre Faro, costretti a sopportare maleodoranti sversamenti di liquame ed, in ogni caso, la puzza causata dai frequenti intasamenti.
Tale problematica è da ricondurre a diversi ordini di ragioni: innanzitutto, all’inadeguatezza del sistema fognario, rispetto alla popolazione residente, la cui portata non consente il normale deflusso dei liquami, con il conseguente sovraccarico dello stesso; in secondo luogo, alla mancanza di senso civico da parte di alcuni che scaricano di tutto nella rete, a mo di isola ecologica; infine, alla cattiva esecuzione dei lavori di rifacimento del sistema fognario principale, risalente a non più di 15 anni, che, in alcuni tratti, ha sottomesso le condotte fognarie provenienti dalle vie secondarie e da quelle private, come la via Scarfì, dove i residenti, di frequente, si vedono costretti a sopportare sversamenti di liquami all’interno dei propri immobili e, nella migliore delle ipotesi, davanti all’ingresso degli stessi, ove sono situati i tombini di raccordo.
Anche questa amministrazione è consapevole dell’annosa problematica, ma nulla contrappone!!!!! 
                      

Il rapporto di Legambiente sulla vivibilità ambientale, colloca Messina in fondo alla classifica dei capoluoghi di provincia

Category : Uncategorized

Inquinamento atmosferico a livelli d’emergenza e tasso di motorizzazione in crescita, gestione dei rifiuti altalenante e trasporto pubblico in crisi. Questo il quadro che emerge dalla ventunesima edizione di Ecosistema Urbano, il rapporto di Legambiente sulla vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani.

Le prime cinque città in classifica sono Verbania, Belluno, Bolzano, Trento e Pordenone, ma per capire la brutta aria che tira nei nostri centri urbani basta sbirciare le prestazioni dei comuni che dovrebbero essere al top. Trento, per intenderci, ha valori eccessivi di biossido di azoto, Verbania e Belluno perdono un terzo dell’acqua immessa in rete, Pordenone depura poco più della metà dei suoi scarichi fognari.
Non è difficile, allora, immaginare qual è la situazione in fondo alla classifica, dove si colloca, in posizione n. 101 su 104, manco a farlo apposta, Messina. D’altronde, non ci si poteva aspettare di più da una amministrazione che, sulla falsariga di quelle precedenti, non fa niente per migliorare la mobilità, la gestione dei rifiuti e delle acque e, in generale, la qualità del proprio territorio.

Invito a postare su Torre Faro Blog

Category : Uncategorized

Come più volte ribadito, lo scopo di questo Blog è quello di dar voce a tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro villaggio, affinchè con le loro critiche e le loro proposte possano, nell’auspicabile contraddittorio con i nostri amministratori, contribuire a risolvere le problematiche che affliggono il nostro territorio. Questa redazione, pertanto, invita tutti coloro che sono interessati a postare all’interno del blog a rilasciare i propri dati anagrafici, al fine della concessione della necessaria autorizzazione, inviandoli al seguente indirizzo di posta elettronica: blog@torrefaro.it

Lamentarsi, a volte, produce i suoi effetti

Category : Uncategorized

Come è doveroso criticare le azioni/omissioni della pubblica amministrazione quando queste vanno contro gli interessi della collettività, è altrettanto doveroso elogiare i comportamenti della stessa quando questi sono volti al loro conseguimento. Per questa ragione bisogna spezzare una lancia in favore dell’amministrazione comunale di Messina e forse di qualche consigliere della VI^ Circoscrizione che, accogliendo le istanze/lamentele della popolazione di Torre Faro, ha fatto si che il servizio di raccolta rifiuti dei cassonetti fosse espletato anche in questa giornata non feriale. Meglio tardi che mai.
Vero è che una rondine non fa primavera, ma altrettanto vero è che vi è stata la volontà di soddisfare un’esigenza imprescindibile del vivere civile che, in ogni caso, si spera non risulti occasionale.
Dalle sottostanti foto, scattate nella mattinata di oggi, si intravedono gli operai di Messina Ambiente effettuare il servizio di raccolta rifiuti e di seguito i cassonetti svuotati.
      

Pesca di frodo a Torre Faro ed “immobilismo” dell’amministrazione

Category : Uncategorized

Mentre gli assessori Ialacqua e Cucinotta “ancora” sono “presumibilmente” impegnati a richiedere i fondi per contrastare la pesca a strascico ed a circuizione nelle acque antistanti la costa tirrenica di Torre Faro, i pescatori fraudolenti continuano – in quell’area – a fare strage di carangidi. Proprio qualche giorno fa, infatti, si è avuta notizia che i “soliti bracconieri del mare” hanno catturato sottocosta migliaia di chili del prelibato pesce, alla faccia degli occasionali diportisti e della Guardia Costiera di Messina che, da anni, non riesce ad impedire tutto ciò.
Vero è che i suddetti amministratori, nella seduta – tenutasi nel dicembre del 2013 – di Consiglio del VI quartiere, hanno assicurato il loro impegno per la tutela di quell’area, ma altrettanto vero è che di questo problema non se ne è più parlato, nè mai si è avuta notizia ufficiale che l’impegno garantito si sia tradotto in un vero e proprio progetto la cui attuazione, di certo, non può subire ulteriori ritardi.

Diventa anche tu cittadino attivo

Category : Uncategorized

Quando l’amministrazione non agisce o non interviene per risolvere un problema, di qualsiasi natura esso sia, non restare passivo!
Nel momento in cui assisti ad un’illegittima azione od omissione anche della pubblica amministrazione, puoi informare immediatamente la redazione di Torre Faro Blog, inviando una mail, corredata da eventuale documentazione fotografica, a blog@torrefaro.it.
Quando non sei del tutto sicuro dell’illegittimità dell’azione od omissione della quale sei venuto a conoscenza, puoi inviare, comunque, una segnalazione a Torre Faro Blog, inviando una mail, corredata da eventuale documentazione fotografica, a blog@torrefaro.it, semplicemente illustrando i fatti e chiedendo una verifica della situazione. L’importante è scrivere o riferire sempre la verità, con precisione, attenendosi scrupolosamente ai fatti accaduti, senza sfumature polemiche o commenti personali.
Diventare cittadino attivo, oltre che segno di grande civiltà, significa voler contribuire in prima persona al cambiamento.
La redazione di Torre Faro Blog 

A Torre Faro processione tra rifiuti ed indignazione

Category : Uncategorized

A Torre Faro, in questo fine settimana, nemmeno un’intervento dall’ “Alto” è riuscito a risolvere il problema della raccolta dei rifiuti nelle vie interessate dal passaggio della processione celebratasi in onore della Madonna della Lettera.
Anche per i più scettici razionalisti non è sembrato vero che il tanto atteso e solenne evento religioso si potesse svolgere in un contesto, a dir poco, surreale e da quarto mondo. Non si comprende, infatti, come i nostri amministratori – in particolare quelli locali – ed i vari comitati, che supervisionano l’evento, non siano stati in grado di far predisporre, per l’occasione, una raccolta straordinaria dei rifiuti che, invece, facevano bella mostra di se tra la gente incredula ed indignata ………., oltre che soffocata dalla puzza.      


Categorie